Quando l’unione fa la forza

Svariate forme di collaborazione tra i Comuni, tra i quali annoveriamo una trentina di Consorzi e una cinquantina tra Associazioni e Convenzioni tra Comuni, permettono nella Regione di superare i problemi riferiti ad eventi naturali e di organizzare i servizi a livello sovracomunale. Come i Patriziati, anche i Consorzi tra Comuni o con privati contribuiscono alla gestione del territorio, soprattutto delle acque, o di servizi di carattere sovracomunale. L’istituzione è regolata dalla Legge sul Consorziamento dei Comuni del 1974 che attualmente è in fase di revisione. Il controllo amministrativo dei Consorzi è affidato ad un’apposita Sezione degli enti locali.

Superano invece le 600 unità, una ogni cento abitanti, le Associazioni di vario tipo che nella Regione gestiscono la maggior parte della vita culturale, sportiva, ricreativa, filantropica o religiosa.