Assemblea ERS-LVM 2020

Si è tenuta giovedì 3 settembre al Palexpo Fevi l’annuale assemblea dell’Ente Regionale per lo Sviluppo del Locarnese e Vallemaggia, prevista per giugno ha dovuto essere posticipata come molte altre assemblee. Nel corso della riunione si sono votati i conti consuntivi 2019 e preventivi 2021. Nella sua relazione la presidente Tiziana Zaninelli ha ricordato i principali progetti seguiti dall’ERS nel 2019 e quanto svolto dalla Agenzia regionale nel periodo pandemico, in particolare il sostegno alla varie manifestazione turistiche e i finanziamenti con i Fondi di Promovimento Regionale per investimenti nelle zone periferiche (oltre 400'000 franchi da inizio anno per 17 progetti). Il flusso delle richieste non si è fermato durante la crisi sanitaria e, al contrario, l’accresciuto tempo a disposizione per i promotori durante il periodo di chiusura ha per molti versi favorito la nuova progettualità, come l’iniziativa di istallare nuove tende da campeggio presso le capanne alpine per garantire il distanziamento durante la sosta notturna lungo la Via Alta Vallemaggia. L’assemblea ha inoltre votato il principio di un contributo di 80'000 franchi a favore della manutenzione dei sentieri della regione; escursionismo che ha avuto un grande incremento durante questa estate.

Con il primo settembre il direttivo dell’Agenzia dell’Ente regionale per lo sviluppo del Locarnese e Vallemaggia si amplia grazie alla presenza di Giovanni Lombardi che affiancherà nella direzione Igor Franchini e Gabriele Bianchi. Il signor Bianchi, sentitamente ringraziato ieri sera dai presenti, ha svolto per più di 30 anni il compito di segretario della Regione LVM prima e, dal 2009, di direttore dell’Agenzia regionale, ora è a beneficio di un parziale prepensionamento. Giovanni Lombardi, la cui famiglia ha radici anche a Minusio, ha ottenuto un bachelor in geografia ed economia politica ed un master all'Università di Berna in analisi economica applicata con specializzazione in sviluppo economico regionale. Lombardi è primo tenente dei granatieri e nel tempo libero è attivo nel volontariato sociale. Il signor Lombardi completa il team della direzione dell’agenzia con le conoscenze specifiche nel settore dello sviluppo regionale e della mobilità pubblica, tema della sua tesi di master, questo gli permetterà, tra gli altri compiti, di riprendere all'interno della CIT il ruolo finora svolto da Gabriele Bianchi.

Giovanni Lombardi, classe 1991