Paradiso terrestre tra lago e montagne

La Regione Locarnese e Vallemaggia si può definire un perfetto mix tra nuclei abitati, montagne e laghi. Un comprensorio climaticamente invidiabile, difeso a nord dall’arco alpino. Comprende il punto più basso della Svizzera con i 193 m/sm in riva al Lago Maggiore e allo stesso tempo uno dei punti più alti del Canton Ticino con gli oltre 3200 metri del ghiacciaio del Basodino; una Vallemaggia che penetra a basse quote fino nel cuore delle Alpi dove in poche centinaia di metri si passa dai 500 ai 3’000 m di altitudine ove natura e specie mediterranee si incontrano con quelle alpine; territori esposti ad una quantità enorme di piogge, le maggiori sulle Alpi, che cadono in pochissimi giorni, piogge scroscianti che hanno disegnato un territorio frastagliato aspro e roccioso, eroso da numerosi rigagnoli e torrenti, non per nulla le chiamano le Centovalli. Un microclima temperato dal Lago Maggiore con temperature invidiate da tutta la Svizzera e con le nebbie della Val Padana che non riescono mai a far capolino. Oltre 1’100 kmq, la maggior parte territorio montagnoso ed impervio, il 40% superfici rocciose e improduttive, il 10 % superfici agricole, il 45 % coperto da boschi, meno del 5% occupati dagli insediamenti.

Turismo e industrie

La popolazione della Regione Locarnese e Vallemaggia supera le 60.000 unità ed è concentrata essenzialmente attorno al Lago Maggiore. Una popolazione in crescita costante per immigrazione in particolare di persone anziane. Con oltre la metà dei pernottamenti del Canton Ticino ed i suoi 200 alberghi, il Locarnese, le sue Valli e il suo Festival del film rappresentano una meta turistica internazionale riconosciuta e importante. Segue, per importanza, il settore della meccatronica con alcune medio- grandi aziende che esportano in tutto il mondo. Con oltre 17.000 pendolari in entrata e 14.000 in uscita dall’agglomerato, la questione dei trasporti si pone in maniera acuta e la necessità di un aggancio di tipo autostradale alla N2 è divenuto oramai un progetto improrogabile.